Tu nun sì razzista, sì STRÙNZ 

Ci sono episodi che ti aprono la mente, le nostre mamme direbbero “ti fanno cadere il prosciutto dagli occhi.

Ieri, a Napoli , una donna, sola tra il silenzio generale, ha messo a posto un ragazzo che sulla Metro se la prendeva con un pacifico immigrato.

Strillava, l’imbecille, e tutti zitti… fino a che quella donna ha reagito e ha detto la pura verità : “tu nun sì razzista !! Sì strunz !!!”

Si, perché con 6 parole ha detto quello che trattati di sociologia provano a comunicare da tempo.

Quel ragazzo pensava di interpretare un sentimento generale, credeva di essere “in missione per conto di Dio” dove Dio si presume essere l’opinione generale a cui lui si accodava.

Beh quella signora ha ridimensionato quello che sembrava un demone e l’ha ridotto a quel che era: “un povero stronzo” (si, scriviamo stronzo).

Pensava di incarnare l’opinione generale e di fare il guappo con un pover’uomo intimidito che non aveva fatto male a nessuno.

Beh, come invece si dice a Roma “ha scajato”. È il suo beau geste passerà alla storia come il più efficace esempio di coraggio civico.

Quando sui vostri treni, i vostri bus , le vostre strade incontrerete soggetti così guardateli bene e sotto la maschera del razzista cattivo e crudele scorgerete la macchietta .

Allora , ricordatevi della signora napoletana e dite loro nel dialetto e nella vulgata che preferite:
“Tu nun sì razzista, sì STRÙNZ” !!!

Anche se siete senza ombrello

😀

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...