Le nuove regole delle strisce blu: decongestionare o fare cassa?

Non era nel programma dei 5 stelle, che anzi sotto Marino si opponevano a qualsiasi aumento delle tariffe di sosta, senza che prima ci fosse un miglioramento del trasporto pubblico. Si è iniziato a parlare di strisce blu in concomitanza del concordato ATAC.

ATAC infatti ha avuto in appalto dal Comune la gestione dei parcheggi a pagamento di Roma, e viene pagata in misura proporzionale al servizio da gestire. Nel piano concordatario redatto da ATAC e consegnato ai Giudici a fine maggio, è chiaramente specificato che dalla conversione di 21.000 strisce bianche in strisce blu, e dell’aumento delle tariffe sosta auto (fino 3€/h in centro), ATAC guadagnerà fino a 4 Milioni di euro all’anno in più, ed il Comune di  Roma fino a 10 Milioni all’anno in più.

Nel contempo il trasporto pubblico di superficie non è migliorato e anzi è in continuo peggioramento.

Pagheranno la sosta anche i residenti, che saranno costretti ad “emigrare” e congestionare zone limitrofe, in favore dello shopping nelle zone di pregio.

In definitiva, chi ci guadagna da questa operazione?

Senza nome.png