9 novembre – consigli di lettura

Consigli di lettura per venerdì 9 novembre 2018

 

 

 

 

Le-Piazze-Degli-Altri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Baruch Dayan Aemet

Questa notte ci ha lasciati Lello Di Segni, l’ultimo sopravvissuto al rastrellamento del ghetto del 16 ottobre 1943.

“Man mano che spariscono le persone temiamo solo che sparisca la memoria. È rivolgendoci agli studenti e soprattutto agli insegnanti che si può avere una speranza che tutto quello che è successo nel Novecento, per la colpa di essere nati, non diventi solo una riga di un libro di storia e poi nemmeno più quella”. (Liliana Segre)

Sta a noi oggi raccogliere l’eredità che i testimoni della Shoah ci hanno lasciato affinché non accada mai più.

 

 

Il racconto di quel 16 ottobre 1943

“Io non c’ero quel 16 ottobre del 1943 al Ghetto di Roma ma il racconto di quella notte mi è stato consegnato da chi, pur essendo di un’altra fede, aveva lì amici, conoscenti, fornitori. Persone che arrivando il giorno dopo non ha più trovato. Cha ha portato impresse nella sua memoria e nel suo cuore. Persone che avevano percorso con lui un pezzo di vita e che lui non aveva mai considerato “diverse”. Erano i suoi amici, fratelli, soci in affari. Allora, dopo i fatti del Ghetto, forse si rese conto del baratro che si stava spalancando e perciò non ha mai dimenticato ed è per questo che il Ghetto di Roma è stato il primo luogo che mi ha fatto conoscere della città eterna”.

 

Cattura1

http://www.16ottobre1943.it/it/testimonianze/settimia-spizzichino.aspx

Vi invitiamo a vedere ed ascoltare la testimonianza rilasciata da Settimia Spizzichino, unica donna sopravvissuta al rastrellamento del ghetto.